Pete Seeger: unire le persone attraverso la musica | We Meditate

Pete Seeger: unire le persone attraverso la musica

Scritto da Raghava Payment, CA
Medita da 15 anni

Pete Seeger è un cantante folk, cantautore ed attivista sociale americano, con una carriera che dura da almeno cinque decenni e con una lunga eredità di attivismo sociale legata al suo nome. È un uomo di grande carattere ed esperienza, noto per il suo ruolo nel movimento per i diritti civili / controcultura / protesta degli anni '60. Pete Seeger ha lavorato instancabilmente per tutta la sua vita nel portare un pacifico cambiamento sociale e politico nella società americana.

Usando canzoni popolari tradizionali e contemporanee, Pete Seeger sapeva unire folle intere attraverso canti collettivi, conducendo uomini e donne di ogni ceto sociale ad una travolgente unità. La più semplice delle melodie si trasformava in grandi orchestre di suono e passione, annegando la differenza tra coloro che cantavano, lasciando solo la voce collettiva e solitaria dell'Uno. E queste non erano canzoni di superficialità. Piuttosto erano (sono) inni che invocavano l'umanità dentro di noi tutti! Un esempio di ciò è stato trovato nella canzone We Shall Overcome, resa popolare da Mr. Seeger. Ecco un piccolo estratto.

“Vinceremo, vinceremo, vinceremo, un giorno. Oh, nel profondo del mio cuore, credo che vinceremo, un giorno. Cammineremo mano nella mano, cammineremo mano nella mano mano nella mano, cammineremo mano nella mano mano, un giorno. Oh, nel profondo del mio cuore, credo che vinceremo, un giorno "

Pete Seeger ha rappresentato le qualità del chakra Vishuddhi in un modo mai visto prima da nessuno. Credeva nella totale uguaglianza di tutte le persone, indipendentemente dal colore della pelle, dalla religione, dall'educazione o dalle circostanze sociali. Ha combattuto lui stesso per i diritti civili dei neri americani negli anni '60, lavorando anche con il venerabile Martin Luther King Jr. e altri attivisti per i diritti civili nell'incorporare le canzoni nelle loro tattiche organizzative, "We Shall Overcome" è una di quelle canzoni.

Pete Seeger ha vissuto un periodo di tempo in cui gli americani erano divisi in un modo che ora sta riapparendo con sorprendente somiglianza. Proprio come erano allora, queste linee di divisione si stanno formando intorno a idee di razza, inclinazione politica, disuguaglianza di ricchezza e altro ancora.

"L'FBI ha praticamente inseguito Pete Seeger al punto da non riuscire a trovare un lavoro. Le uniche persone per cui poteva cantare erano bambini, perché non avevano mai pensato che ci fosse un problema con Pete Seeger che cantava per bambini di sei anni ".

David Dunaway, biografo di Pete Seeger

Durante la sua vita, il signor Seeger è stato sottoposto a forti pressioni da parte del governo americano, a causa del pericolo percepito del suo canto non americano. È stato messo in grande difficoltà e gli è stata data poca o nessuna scelta. Cosa aveva mai fatto? Nulla se non continuare a cantare. "Questo è qualcosa che la razza umana deve ricordare. Non mollare ”(Pete Seeger).

Non si fermò mai; si dedicò al miglioramento dell'umanità per tutta la sua vita . Cantava per chiunque lo chiedesse, indipendentemente dal fatto che le loro credenze fossero allineate o meno. "È una cosa molto importante imparare a parlare con persone con cui non sei d'accordo" (Pete Seeger). La sua eredità sopravvive anche adesso e credo che sia il tipo di uomo a cui tutti possiamo guardare nei momenti di difficoltà; perché allo stato attuale, i problemi non scompariranno mai del tutto. Non fino a quando non saremo completamente fuori da questo Kali Yuga, l'era della confusione.

Ma per ora cerchiamo semplicemente di accontentarci della celebrazione di questa bellissima anima; per tutto quello che ha fatto nella sua vita e tutto ciò che è stato dato a quelli che verranno dopo. Per concludere, ti lascio con una citazione dello stesso Pete.

"Mi sento molto spirituale quando sono nei boschi. Mi sento parte della natura. O guardando le stelle. [Prima dicevo] ero ateo. Ora dico che è tutto secondo la tua definizione di Dio. Secondo la mia definizione di Dio, non sono ateo. Perché penso che Dio sia tutto. Ogni volta che apro gli occhi. "

Riguardo l'autore
Raghava Payment, CA
Studente di Management Ambientale
Medita da 15 anni

Raghava Payment nato a Vancouver, in Canada, dove ha passato la maggior parte della sua vita rapito ed ispirato dalla bellezza della natura in questo angolo di pianeta.

"Interessandosi e legandosi ai lavori che hanno fatto le grandi personalità che sono venute prima di noi, è possibile entrare in contatto con l'eterno spirito dell'umanità, l'energia vivente, che scorre attraverso lo spazio e il tempo, connettendo tutte le persone insieme. È questa l'esperienza che mi dà ispirazione per scrivere e vivere la vita. Sperimentare il sublime, sia individualmente nella meditazione, sia tramite le grandi opere di altri, una persona è in grado di percepire l'essenza più profonda della vita, che si trova dentro e fuori. È grazie a questa connessione con la vita, che la meditazione mi offre, che mi permette di continuare a meditare, e questa stessa esperienza si può trovare nelle opere senza tempo di artisti e scienziati che continuano ad ispirare il mio lavoro."